Startups

Ho provato UBEReats e no, il taxi non c’entra con la consegna

uber-eats-bike-london

UberEATS è arrivato a Londra e non me lo sono fatto scappare!

UBER non è solo ferma al suo servizio super cheap di taxi-on-demand. Dopo gli Stati Uniti ed il Canda, UberEATS arriva a Londra. Ed io ho deciso di provarlo, intanto perchè sono curiosa e poi perchè volevo raccontarvi come fosse l’esperienza. 

Ma analizziamo prima il servizio. Lo scopo, per UBER, è ovviamente quello di allargare la propria offerta, non solo con un cross-selling, ma con una nuova app ed un nuovo servizio, con la possibilità di aumentare notevolmente la propria user-base, che tuttavia non si sposta dal concetto di servizio-on-demand del brand, ma entrando a far parte di un mercato super competitivo, popolato da Deliveroo, Pronto, Take it Easy, JustEAT e molti altri. Una vera e propria estensione di marca, quindi. 

UBER entra nel mercato del food delivery
uber-eats-London-food-delivery-startup

Così come Amazon che con il servizio FRESH sta entrando nel mercato dei supermercati online, anche UBER sta facendo leverage sulla propria tecnologia per entrare in tutti i settori, non solo quello dei taxi quindi, sviluppando quello che potrebbe essere un ‘UBER for everything‘. 

La coerenza di marca, quindi, è rispettata.
Sarà di successo come quello dei taxi on-demand? Difficile da dire, soprattutto al momento del lancio. 

Sicuramente c’è un beneficio di brand, ma, rispetto ai taxi-on-demand, non si tratta in questo di un first-mover. Anche se a volte i first mover, non sempre portano al successo, vedi ad esempio Myspace. 

 uber-vs-deliveroo-infographic

Come funziona UberEATS?

Ma vediamo come funziona, l’ho provato con un amico la settimana scorsa:

– Ho scaricato l’app UberEATS, che, no, non è compresa nella versione orginale. 

– Al momento ci sono 150 ristoranti, sia appartenenti a catene che indipendenti. 

– Funziona solo se abitate in Central London, le aree comprese sono da Hammersmith a Whitechapel, Camden e Southwark. 

– A differenza dei competitor, non ci sono spese di consegna e non c’è un ordine minimo

– La consegna avviene in 30 minuti. Se il vostro ordine costa £20 o meno e impiega più di trenta minuti ad arrivare, UBER ti restituisce £20 come credito da utilizzare per il prossimo ordine. 

– Così come per il servizio di auto, anche con UberEATS si possono valutare i corrieri e il menu dei ristoranti

screenshot+shot-uber-eats-delivery-map

Devo dire, che, per il momento ha soddisfatto le mie aspettative. 

Ed in Italia, cosa succederà con Foodora, e Deliveroo?

A breve farò un’analisi del settore di food delivery, sono curiosa.

You Might Also Like

No Comments

    Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: